venerdì 18 gennaio 2013

La scienza in città

Non sapete cosa fare questo weekend? 
Non perdete l'occasione di andare a Bologna! Fino al 10 febbraio il centro storico sarà teatro di eventi, incontri, spettacoli e mostre con personalità del mondo scientifico e culturale.
L'iniziativa si chiama Arte e Scienza in Piazza 2013 e fa parte del programma più ampio e pluriennale della Fondazione Marino Golinelli.


Avete amici che vi vengono a trovare da lontano e non parlano l'italiano? No problem! Le visite sono previste anche in inglese, russo, rumeno, filippino, cinese, bangla, arabo, ucraino, francese, polacco e spagnolo.



Non avete più scuse...ci vediamo a Bologna!

mercoledì 16 gennaio 2013

Il relitto del Pozzino

Stavo cercando qualche notizia interessante in giro per il web quando i miei occhi si soffermano sulle parole Università di Pisaprovincia di Livorno, ricerca pubblicata su PNAS (una importatte rivista scientifica dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti). Essendo livornese di origine e avendo studiato a Pisa non ho potuto far altro che approfondire.

Ho così scoperto che nel 1974 nelle acque del Golfo di Baratti (LI) è stato ritrovato un antico relitto, risalente al 140-130 aC, chiamato il relitto del Pozzino. Soltanto tra gli anni '80 e '90 il relitto è stato esplorato, riportando alla luce numerosi "tesori". Tra questi un pyxis in stagno contenente 6 compresse circolari e di colore grigio: medicinali vecchi di duemila anni!

Oggi, grazie a un team di studiosi capitanati da una giovane ricercatrice dell'Università di Pisa si è fatta luce sulla composizione delle misteriose compresse. Lo studio è riuscito nella caratterizzazione chimica, mineralogica e botanica delle compresse: tra i principi attivi due diversi composti a base di zinco (idrozincite e smithsonite), coformulati con altre sostanze, tra cui amido, e lipidi di origine animale e vegetale come olio di oliva e resina di pino (dalle proprietà antibatteriche).
Secondo gli autori della ricerca la composizione delle compresse farebbe pensare verosimilmente a un farmaco oftalmico.

Oltre al ritrovamento eccezionale di un medicinale così antico insieme al suo contenitore, in perfetto stato, questa scoperta ci dà importanti informazioni sulla farmacologia e sulle pratiche mediche di quell'epoca, decisamente avanzate.

Archeologia, biologa, chimica e botanica..un lavoro di squadra davvero ben fatto!!

Per i più curiosi i reperti archeologici del relitto del Pozzino sono esposti nel Museo Civico Archeologico del Territorio di Populania, a Piombino (Livorno).

Buona gita!


giovedì 10 gennaio 2013

Benvenuti sul blog di inco.Scienza

Prima di tutto presentiamoci...

I writers

 

Gianluca Dotti

Studente di Giornalismo Scientifico Digitale alla SISSA di Trieste. Fisico di formazione e per passione, con un blog personale e qualche altra attività sparsa qua e là per la rete.





Erika Nerini

Da piccola sognava di diventare una ricercatrice scientifica. Scienza, chimica e provette la appassionavano proprio, anche se scrivere le era sempre stato facile e ogni tanto pensava a fare la giornalista. Ma il suo obiettivo era la ricerca. E fu così che si iscrisse all’Università di Pisa per studiare Chimica e Tecnologia Farmaceutiche. Passa poi alcuni anni nei laboratori dell'Università di Modena e Reggio Emilia e ottiene il Dottorato in Scienze e Tecnologie dei prodotti per la salute. Fu a questo punto che capitò per la sua strada l’occasione di lavorare in un’agenzia medico scientifica, dove iniziò a scrivere di scienza (medicina in particolare) e a conoscere il mondo dell’editoria. Abbandonati laboratorio e provette, il prossimo obiettivo è la specializzazione nella comunicazione scientifica.

Il presidente di inco.Scienza

 


Eric Pascolo

Grande appassionato di scienza ed estremamente curioso fin da piccolo, dopo essersi laureato in Fisica decide, insieme a Nicoletta Incerti e Nicholas Zanasi, di proporre un ciclo di conferenze scientifiche rivolto alla comunità modenese, in particolare ai più giovani: ”Young Doctors for Science”. I tre, contenti del risultato ottenuto col progetto appena terminato, decidono di fondare l’associazione culturale inco.Scienza  per dare la possibilità a tutti coloro che lo desiderano di approfondire e scoprire l’affascinante mondo della scienza, perché in fondo la scienza è alla portata di tutti, è sufficiente servirla nel modo corretto. L’associazione non pretende di realizzare lezioni magistrali o simposi scientifici, ma desidera dare la possibilità, a tutti quelli che vogliono mettersi in gioco, di contribuire alla divulgazione della Scienza... questo blog rispecchia proprio questa idea di scienza, ovvero vogliamo mettere in luce la scienza di tutti giorni e non solo i grandi temi su cui discutono i cervelloni!!

 

inco.Scienza Blog

L’associazione si occupa di divulgazione culturale, in particolare scientifica, e con questo blog vogliamo sostenere e potenziare questa attività. Scriveremo di scienza, di curiosità scientifiche, della scienza che incontriamo nel quotidiano, della comunicazione della scienza e ovviamente delle attività dell’associazione, con approfondimenti e interviste ai giovani relatori di Young Doctors For Science. Vogliamo incuriosire e divertire, e soprattutto farvi appassionare alla scienza e alla nostra associazione.

Se avete qualche argomento che vi incuriosisce o volete suggerirci qualche cosa da trattare, accoglieremo con piacere tutte le vostre richieste.
Oltre che su questo blog, potete seguirci su Facebook,  su Google+ su Twitter con il profilo @inco_scienza e l'hashtag #inco_scienza

A presto!

Eric – Gianluca – Erika