venerdì 28 marzo 2014

L'intervista al quinto giovane conferenziere di Young Doctors for Science

Alzi la mano chi non ha mai visto un film sui robot, dagli scenari più improbabili, chiedendosi se un giorno l'immaginario possa diventare realtà.

Beh, forse i film delle volte esagerano un po', ma se ci guardiamo attorno la robotica ormai è entrata a far parte della vita quotidiana di tutti noi, anche se non ce ne accorgiamo. Io per esempio ho preso uno di quei piccoli "mostri" che aiutano nelle pulizie dei pavimenti...perché con un bimbo piccolo il tempo non è mai abbastanza!

Adele Castellani Tarabini, quinta relatrice e giovane conferenziera per Young Doctors for Science 3 ci porta proprio nel mondo della robotica. Mercoledì 2 Aprile, ore 21, al Civico Planetario "F. Martino" di Modena Adele ci parlerà di come la robotica si ispiri moltissimo all'uomo e al regno animale, oltre a chiarirci le idee sulle numerose applicazioni di questa scienza in rapidissimo sviluppo.
Per conoscere meglio l'argomento del prossimo appuntamento abbiamo intervistato Adele che ci ha regalato alcune interessanti anticipazioni sul suo intervento di mercoledì.

Se pensate che i robot conquisteranno la Terra a discapito dell'uomo, non aspettate e ascoltate cosa ci ha raccontato Adele... e venite numerosi mercoledì prossimo per il quinto appuntamento di #ydfs3: sarete rassicurati e rimarrete piacevolmente sorpresi!



Adele Castellani Tarabini studia Informatica all'Università di Modena e Reggio Emilia quando si imbatte, quasi casualmente, in quello che scoprirà ben presto essere la sua più grande passione: la robotica educativa. Mentre prosegue i suoi studi si avvicina a questo mondo facendo laboratori di robotica per bambini e ragazzi. Il momento della laurea si avvicina...che fare durante la tesi? Dubbio che affligge molti universitari, ma Adele ha una idea ben precisa, e sicuramente fuori dagli standard: una tesi di ricerca sulla robotica educativa e la sua utilità nella scuola primaria. Non contenta progetta, implementa e testa il software, ed ovviamente il robot, da utilizzare con i bambini durante lo stage presso le classi seconde del settimo circolo didattico di Modena.
Se siete curiosi di conoscere il tipo di robot progettato da Adele potete leggere l'abstract della sua tesi. Se poi la questione vi appassiona siamo sicuri che Adele sarà felicissima di darvi qualche altra informazione mercoledì prossimo, 2 Aprile, al termine della sua conferenza. 
Per inco.Scienza e il progetto Young Doctors for Science Adele mette a disposizione del gruppo la sua passione e le sue conoscenze per l'informatica e la grafica. Sito, locandine e tutte le immagini pubblicitarie dell'associazione sono proprio sue creazioni.
Che altro dire di lei? Adora gli animali e in particolare le scimmie. Appassionata di fotografia, viaggi e teatro...vi sembra di averla vista al Teatro Storchi durante il Via Festival 2008 ne L'inferno di Romeo Castellucci? Ebbene si, era proprio lei.

Inco.Scienza e #ydfs3 vi aspetta mercoledì 2 Aprile ore 21, con ingresso gratuito al Civico Planetario F.Martino di Modena oppure su Twitter seguendo @inco_scienza e l'hastag #ydfs3.

Non mancate, vi aspettiamo numerosi!



Nessun commento:

Posta un commento